La storia degli ordini religiosi     

La Cloister Route in Provincia di Lecco individua nel tema della Storia degli Ordini Religiosi l'argomento più attinente al tema del monastero.
In ambito provinciale, sin dall'Alto Medioevo, è ampiamente documentata la presenza di complessi monastici, abbaziali e in seguito conventuali di grande interesse storico, artistico e letterario.

Il percorso guiderà il visitatore alla scoperta dei monumenti ma anche delle vicende degli uomini che li hanno edificati e in essi hanno vissuto per secoli, alla ricerca del senso di un'esperienza di vita e di spiritualità che ha influenzato profondamente la storia e l'identità del territorio lecchese.
 

L’itinerario è articolato in due giornate di visita.

La prima è dedicata alle testimonianze lasciate dagli ordini del periodo medioevale, di cui l’antico Monastero benedettino di San Calogero a Civate e l’Abbazia di S. Nicolò a Piona rappresentano esempi di grande suggestione. In particolare l’Abbazia di Piona conserva un magnifico chiostro affrescato ed è inserita superbamente nel contesto paesaggistico dell'Alto Lario.

La seconda giornata è invece dedicata ai monumenti degli ordini del periodo rinascimentale e ha come prima tappa Calolziocorte dove, adagiato sulle sponde del lago di Garlate, si trova il Monastero di Santa Maria del Lavello. Edificato dai Padri Serviti all’inizio del XVI secolo, il complesso rivela una storia più antica.
Per la sua posizione strategica tra Lago, Valle S. Martino e fiume Adda, da sempre naturale confine tra dominazioni diverse, il luogo, sin dal periodo alto-medievale, fu al centro delle vicende storiche del territorio e, a partire dal 1480, data del ritrovamento di una fonte miracolosa nei pressi della chiesa preesistente, divenne fulcro della pietà popolare e meta di incessanti pellegrinaggi.

Gli ordini religiosi


I visitatori potranno rivivere queste atmosfere anche oggi, grazie agli interventi di restauro nella chiesa del convento che hanno consentito di ritrovare l’esatta ubicazione della vasca che raccoglieva l’acqua della fonte miracolosa.
L’itinerario prosegue poi con la visita del Convento di S. Maria Nascente a Merate, uno dei complessi Francescani meglio conservati della provincia, ancora abitato da una comunità di Frati, per concludersi a Lecco dove, nel caratteristico borgo di Pescarenico si trova la Chiesa dei SS. Lucia e Materno, un tempo parte dell'antico convento dei Frati Cappuccini reso famoso dai Promessi Sposi, celebre romanzo del Manzoni.

Scarica il pdf sugli Ordini religiosi (1,11 MB)